Patti – La città si rituffa per una notte nelle sue radici

Anche quest’anno si rinnova la sinergia tra le associazioni socioculturali “Club Amici di Salvatore Quasimodo” e “Officina delle Idee” che insieme tornano a tessere le trame storiche della città di Patti. Il 13 di agosto a partire dalle ore 21.30.

Il centro storico si fa contenitore di atmosfere e suggestioni del passato. La città si rituffa per una notte nelle sue radici, alla riscoperta di un’identità che scorre sottotraccia e che sopravvive ancora nascosta tra le pietre del centro storico pattese e nelle cronache tramandateci attraverso i secoli.

Ed è proprio a partire da quelle radici e da quell’identità, cioè dalla trama che costituisce il dna dei pattesi, che le due associazioni hanno dato vita alla quarta edizione della “Notte per la Cultura”, evento divenuto ormai un “must” dell’estate pattese. I dettagli sono stati esposti ieri mattina in una conferenza stampa tenutasi nell’aula consiliare di Palazzo dell’Aquila, alla quale hanno preso parte, oltre ai presidenti delle due associazioni, Massimo Rubes e Salvatore Sidoti, anche il sindaco Aquino e l’assessore al Centro storico Nicola Molica.

L’appuntamento è previsto per il 13 di agosto a partire dalle ore 21.30, orario fissato per il primo turno di visite guidate tra le storie e i tesori custoditi negli angoli, spesso dimenticati, della Patti vecchia. I restanti due turni sono previsti, rispettivamente, per le ore 22 e le ore 22.30. Quest’anno – ecco la prima novità della manifestazione – non si partirà da piazza Marconi ma dall’antico quartiere di San Michele. E se nelle passate edizioni si era puntato su un percorso più vasto, per questa quarta edizione – ecco la seconda novità – si camminerà meno ma sarà un percorso più pregnante, arricchito da musiche medievali, lettura di poesie, recitazione di passi danteschi e tante altre sorprese. Ma la novità più importante riguarda i contenuti. Diversamente dalle precedenti questa edizione cercherà di far rivivere ai partecipanti le atmosfere di un periodo importantissimo sia per Patti che per l’intera Sicilia: quello dei Vespri.

Verranno ripercorse le vie del tempo, riesumati i costumi e le usanze, la politica e l’economia, il modo di vivere e di pensare, la religione e altro ancora. Dal generale al particolare, dalla macrostoria europea alla microstoria locale, diversi narratori cercheranno di raccontare la vita di allora, fatta di lavoro, fatiche,  pane e un po’  di olio e di vino.  Una trinità, pane olio e vino, non a caso fulcro delle funzioni  religiose e che accompagna da sempre i popoli  di tutto il Mediterraneo, di cui la Sicilia è cuore pulsante.

Questo tuffo nell’età di mezzo muoverà, come già accennato, dal quartiere San Michele per poi raggiungere il convento di San Francesco, piazza Scaffidi e la Cattedrale, fino a concludersi in piazzetta San Biagio dove è prevista una degustazione di prodotti tipici tra cui una speciale cassata al forno realizzata secondo un’antichissima ricetta. «Avere l’appoggio e il sostegno dell’amministrazione comunale e della diocesi è per noi motivo di orgoglio, vuol dire che la manifestazione sta dando un reale contributo alla crescita culturale della città» ha dichiarato Sidoti di Officina delle Idee.

«Ridisegnare l’idea del centro storico focalizzandoci su un periodo che è quello fondante per la città di Patti ci è sembrata la formula migliore. In questo periodo – ha spiegato Rubes del Club Quasimodo – vengono costruite le mura aragonesi e Patti svolge un ruolo fondamentale negli accadimenti dell’epoca. Si tratta di rimettere a posto i tasselli di questo paese. Torneremo nei luoghi che conservano il carattere medievale della città». L’evento è patrocinato dal Comune di Patti, dalla Diocesi di Patti e dall’Assessorato regionale al Turismo-Servizio Turistico Regionale.

fonte scomunicando

,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...