A Montagnareale non si cambia. Un autentico plebiscito per la riconferma del sindaco Anna Sidoti

montagnareale-elezioni-2013-anna-sidotiLa famiglia SIDOTI continua a dominare a MONTAGNAREALE. L’esito delle urne ha certificato l’autentico plebiscito che ha accompagnato il successo e la riconferma a sindaco dell’ingegnere ANNA SIDOTI (foto in alto, in basso in testa all’auto che fa il giro del paese per i festeggiamenti) che ha nettamente battuto, in uno spoglio senza storia, l’ingegnere SALVATORE BUZZANCA che, in testa ad un gruppo di giovani, ha comunque avuto il coraggio di metterci la faccia. Ecco il servizio del nostro collaboratore Salvatore Caporlingua, tutti i voti dei candidati al consiglio e gli eletti…

 

Una vittoria schiacciante nei numeri e per come si è materializzata. A Montagnareale si riconferma il sindaco uscente, ingegnere Anna Sidoti, che con 633 voti vince una competizione forse mai nata e che punta a confermare lo slogan “Competitività nella Continuità” proposto in campagna elettorale. Si ferma a 320 voti il sogno di cambiamento dell’ingegnere Salvatore Buzzanca, che ha avuto il coraggio di metterci la faccia e di guidare un movimento di opposizione allo sbando e lacerato da contrasti interni. Fin dalle prime battute lo sfoglio delle 3 sezioni elettorali evidenziava un rapido e progressivo vantaggio del sindaco uscente che già a metà scrutinio si attestava a oltre 200 voti di scarto per poi piazzare l’affondo nella terza sezione, da sempre feudo elettorale della famiglia Sidoti, che le consentiva di doppiare l’avversario. Un vantaggio ancora più consistente se si guardano i voti di lista, 746 contro 405, quasi tutti privi del voto di preferenza per grossolani errori frutto dell’ennesima riforma del meccanismo elettorale. Caroselli di auto in festa e brindisi in piazza hanno fatto da epilogo ad un successo che impegna ancora di più il sindaco Sidoti e la sua nutrita pattuglia in consiglio comunale. Della lista “I Democratici per il terzo Millennio” ben 11 su 12 avranno vita politica attiva grazie alla surroga di Salvatore Sidoti e Ninuccia Furnari, eletti in consiglio ma già assessori designati e di Rosaria Buzzanca, autentica mattatrice con 261 preferenze, già assessore e sicuramente riconfermata in giunta. Meritevoli di nota gli spunti personali dei giovani Simone Natoli, consigliere uscente ed in lizza per la presidenza del consiglio comunale e delle nuove entrate Erika Gregorio ed Eleonora Giarrizzo.
“E’ un premio che condivido con la squadra – ha commentato a caldo l’ingegnere Sidoti – perché sono certa che potremo lavorare per il bene del paese collaborando con la nuova opposizione”. Se da una parte si brinda, dall’altra, ovviamente, si analizzano le motivazioni della disfatta. I numeri impietosi premiano la costanza e l’impegno del solo consigliere uscente Massimiliano Magistro spazzando via i residui del movimento “Rialzati Montagnareale” poi confluito in “Rinnovamento e Futuro”. Dalla componente giovanile provengono le tre donne (su quattro candidate) elette in consiglio comunale: Maria Grazia Buzzanca, la più votata, Simona Niosi e Maria Rotuletti che, insieme con il già citato Magistro, dovranno rinsaldare le fila di una opposizione che arriva a sfiorare il minimo storico. Le scelte approssimative e le strategie affidate a chi non ne ha azzeccata una nelle ultime due tornate elettorali rappresentano il vero punto di non ritorno su cui riflettere e da cui ripartire velocemente, magari utilizzando quello che di buono c’è tra i giovani decisi a proseguire il loro cammino e la loro crescita politica. “E’ importante riorganizzarsi immediatamente – ha commentato l’ingegnere Buzzanca – e per questo mi impegno personalmente a proseguire un cammino che oggi ci punisce oltre ogni eventuale demerito ma che alla lunga darà i frutti che auspicavamo ed abbiamo proposto in campagna elettorale”.  Si riparte, quindi, con il pensiero unanime di affrontare i prossimi 5 anni consapevoli di quanto fatto fino ad oggi e con la volontà di dare sviluppo al paese.

Lista “I Democratici per il Terzo Millennio”, 746 voti (64,81%)
Candidato sindaco: Anna Sidoti, 633 voti (66,42%)

Candidati e voti al consiglio comunale:
Buzzanca Francesco  77 (eletto)
Buzzanca Rosaria detta Sarina  281 (eletta)
Catania Antonio  35
Costanzo Giovanni  72
Furnari Ninuccia  115 (eletta)
Giarrizzo Eleonora 138 (eletta)
Gregorio Erika Giuliana  123 (eletta)
Milici Nunzio  75
Natoli Roberto  127 (eletto)
Natoli Simone  147 (eletto)
Pizzo Basilio  49
Sidoti Salvatore  101 (eletto)
La lista conquista gli 8 seggi della maggioranza

Lista “Rinnovamento e Futuro”, 405 voti (35,19%)
Candidato sindaco: Salvatore Buzzanca, 320 voti (33,58%)

Candidati e voti al consiglio comunale:
Barbitta Salvatore  55
Buzzanca Maria Grazia  92 (eletta)
Buzzanca Salvatore (omonimo del candidato sindaco)  72
Calisto Martin  36
Carro Francesco  36
Gigante Massimiliano  18
Magistro Contenta Massimiliano  83 (eletto)
Mazzeo Federica  30
Merlo Tindaro  37
Niosi Simona  81 (eletta)
Rotuletti Maria  74 (eletta)
Sidoti Luca  32
La lista prende i 4 seggi della minoranza

      Salvatore Caporlingua

Fonte articolo Gl Press

Annunci

, , , , , , ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...