Pallacanestro Legadue – Trento stende ancora la Sigma. Per Barcellona l’avventura play-off è già conclusa

Clamorosa eliminazione della formazione di Perdichizzi, che subisce la quinta sconfitta nelle ultime sei gare disputate, tra stagione regolare e post-season. La Bitumcalor di Buscaglia, candidato al titolo di coach dell’anno, ha chiuso la serie, sfruttando il migliore approccio ed un ultimo quarto da 29 punti. Agli ospiti non è bastato Thomas.

I successi conquistati a Pistoia, sul campo della vice-capolista, ed in casa con Brescia, sconfitta sonoramente, avevano probabilmente illuso la Sigma Barcellona che, battute due delle avversarie più in forma e conquistato il primo posto in classifica, partiva con i favori del pronostico anche nella post-season. I play-off, complice anche una stellare Trento, si sono trasformati invece in un autentico incubo.

La formazione allenata da Perdichizzi ha pagato oltremodo le due sconfitte subite al PalAlberti, dove gli uomini di Buscaglia hanno vinto per quattro volte in stagione, ed il rendimento altalenante dei suoi big nel corso della serie. La sorprendente Bitumcalor, matricola divenuta a suon di risultati una “big” del torneo, come dimostra la vittoria in Coppa Italia, ha ottenuto a sorpresa con un 3-0 che non ammette repliche, l’accesso in semifinale.

Pensare che la formazione allenata da Buscaglia, in lizza per il titolo di “coach dell’anno”, ha conquistato soltanto in extremis la post-season. La Sigma, che grazie alla continuità mostrata in stagione regolare, aveva ottenuto il primo posto, non è riuscita invece a prolungare la serie ed a ripetere i due successi arrivati in Trentino in Coppa Italia ed in stagione regolare. Alcuni giocatori sono apparsi in difficoltà fisica e psicologica e hanno probabilmente pagato lo sforzo profuso nella conquista di un primato che ha offerto paradossalmente il peggiore incrocio possibile. Considerando anche le battute d’arresto, ininfluenti, conCapo d’Orlando e Scafati, sono ben cinque i ko arrivati nelle ultime sei gare.

In gara-3 alle ottime prove di Thomas, autore di 26 punti con ben sei triple ma calato nel finale, e Bucci(16 con 6/10 al tiro), ha fatto da contraltare la serata di insufficiente vena di Hardy (7 punti con 3/12),Green (7 con 3/9) e Cittadini (6 con 0/4 ai liberi). Neppure Callahan è riuscito ad incidere fino in fondo, fallendo ben sette conclusioni dal campo. Trento ha portato quattro uomini in doppia cifra, sfruttando una panchina in gran salute, mentre tra gli ospiti Giuri Mocavero sono rimasti a secco.

La cronaca. L’inizio per Barcellona è traumatico. Dopo il canestro di Cittadini, che rompe subito il ghiaccio, Trento firma immediatamente un break di 11-0, con i soliti UmehGarriDordei ed Elder, già protagonisti delle prime due gare, volando sul +9. Dopo appena 4’ di gioco Perdichizzi è quindi costretto a chiamare time-out, anche perché la squadra mostra la stessa tensione che l’ha bloccata nella prima parte della serie. Dopo la sospensione si sblocca Hardy, ma la prima vera reazione si concretizza al 7’ con la tripla di Callahan (15-9). Il protagonista del match per Barcellona sarà però Thomas, la cui tripla consente di risalire fino al -3 (17-14). A pesare sono le palle perse, che costringono tra l’altro Mocavero a caricarsi di falli: per il lungo pugliese sarà una serata da incubo, che si chiuderà con 0 punti all’attivo, ben cinque falli commessi in appena 8’ ed un eloquente -4 di valutazione. Il quarto si chiude sul 22-14, con il solito Spanghero subito incisivo dopo l’ingresso dalla panchina.

Ad aprire il secondo parziale ben triple ospiti, che valgono il primo sorpasso della serata (22-23): a segno Bucci, finalmente subito in clima partita, a differenza di quanto avvenuto 72 ore prima, e per due volte Thomas, altro elemento che appare trasformato rispetto alle due deludenti prove offerte in terra siciliana. Immediata la reazione dei locali, sempre da oltre i 6 metri e 75, con Elder e Garri: le bombe dello statunitense e del lungo, peraltro fortunato nell’occasione, valgono un parzialone di 15-4 che vale il nuovo massimo vantaggio della serata (37-27). Il quarto è caratterizzato da continui strappi ed un contro-break di 10-0 consente alla Sigma di impattare: sono ancora Thomas e Bucci ad ispirare la grande reazione. L’unico punto della serata di Eliantonio vale anche il nuovo sorpasso (39-40) ma Dordei ed Umeh firmano gli ultimi canestri del primo tempo.

Pascolo è il protagonista del terzo quarto, nel quale realizza i primi quattro canestri di squadra (51-46). Callahan ed il solito Thomas, Cittadini ed i redivivi Green e Hardy consentono comunque ai giallorossi di restare pienamente a contatto e di trovare perfino il massimo margine della serata al 29’, sul 53-55. A questo punto però la reazione di Trento è rabbiosa e la Sigma esce con largo anticipo dalla sfida. Garri, ancora Pascolo ed Elder fissano il +4 della penultima sirena.

Green in apertura degli ultimi 10’ interrompe lo 0-6 di break con una tripla, riportando Barcellona a -1 (59-58). Alla bomba di Spanghero, inatteso attore protagonista della serie, ed al gioco da tre punti di Elder, risponderà con un’altra tripla Callahan (65-61). Il successivo maxi-break di 21-7, ispirato principalmente da Elder, immarcabile in questa serie, Umeh e Forray, sancirà l’epilogo dei quarti di finale, con Barcellona che proprio nel momento topico confermerà le difficoltà di una difesa capace di incassare ben289 punti in tre gare: davvero troppo per puntare alla promozione in serie A, che per il terzo anno consecutivo sfuma nel corso dei play-off. L’ultimo ad arrendersi Bucci, apparso finalmente rigenerato soltanto a giochi ormai compromessi. Disarmante il dato relativo alla valutazione, che premia nettamente Trento: 107 44.

La Statistica. La Legadue è un campionato piuttosto “giovane” e dal 2001 ad oggi non ci sono precedenti raffrontabili a quello che ha visto la prima classifica sconfitta seccamente dall’ottava. Unica serie con un andamento simile quella della stagione 2008/2009, nella quale Varese, da prima, ottenne la promozione diretta, quest’anno paradossalmente non prevista per la vincitrice della regular season. Nei quarti di finale Scafati, nona al termine della stagione regolare, eliminò a sorpresa per 3-1 Veroli, che aveva chiuso da seconda. Ma un 3-0 come quello centrato da Trento contro la Sigma non ha quindi davvero precedenti.

Gli scenari futuri. Per il presidente Bonina, che non aveva lesinato sforzi economici, tesserando anche il greco Magounis (che incredibilmente chiude la sua avventura barcellonese senza neppure esordire), una grande delusione che dovrà essere metabolizzata nelle prossime settimane. Questo epilogo era infatti totalmente inatteso, dopo le premesse della vigilia ed in considerazione del valore del roster. La riforma del campionato di Legadue programmata in estate comporterà peraltro una mezza rivoluzione della seconda serie nazionale. Trento sfiderà invece Brescia, in formissima come dimostra il 3-0 rifilato aForlì. Considerato lo svantaggio del fattore campo, i lombardi partiranno con tutti i favori del pronostico; a Pascolo e compagni servirà un altro miracolo cestistico per sovvertirlo.

Bitumcalor Trento – Sigma Barcellona 88-73
Parziali: 22-14, 21-26 (43-40), 16-15 (59-55), 29-18.
Trento: Umeh 22, Pascolo 15, Forray 3, Dordei 4, Garri 14, Elder 23, Conte 2, Spanghero 5, Basile. All: Buscaglia
Barcellona: Cittadini 6, Thomas 25, Hardy 7, Green 7, Bucci 16, Callahan 11, Mocavero, Eliantonio 1, Giuri, Coviello. All: Perdichizzi
Arbitri: Ursi-Ranaudo-Ciano

Giuri porta palla
di Francesco Straface (17 Maggio 2013)
fonte articolo: Messina Sportiva
Annunci

,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...