Omissione d’atti d’ufficio. A giudizio Enzo Sindoni

L’accusa per il sindaco di Capo d’Orlando è di omissione di atti d’ufficio. La vicenda risale al 2011 e riguarda la riduzione del parcheggio antistante la caserma della guardia di finanza.

CAPO D’ORLANDO (MESSINA) – Il Gup di Patti ha disposto il rinvio a giudizio (il 5 luglio) per il sindaco di Capo d’Orlando, Enzo Sindoni, per omissione di atti d’ufficio. I fatti risalgono al gennaio 2011, quando, con apposita disposizione di servizio a firma del sindaco, era stata disposta la riduzione del parcheggio antistante la caserma della Guardia di Finanza, per uno spazio di 5 metri. La disposizione, attuata dagli operai comunali, andava a modificare una situazione risalente al 1983, e – secondo l’accusa – non teneva in alcuna considerazione la circostanza che le condizioni di sicurezza della Caserma, non potevano più essere assicurate.

fonte articolo:http://livesicilia.it/2013/03/29/omissione-datti-dufficio-a-giudizio-il-sindaco-di-capo-dorlando_289227/

Annunci

, ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...