PATTI Operazione ‘Fake’ Indagata la neo deputata Pd Gullo

Maria Tindara Gullo, che alle primarie del Partito democratico aveva ottenuto oltre 11mila voti risultando la donna più votata in tutta la Sicilia, risulta indagata nell’ambito dell’inchiesta condatta dalla procura di Patti, che ieri ha portato all’esecuzione di 12 misure cautelari.

PATTI (MESSINA) – Nella “tempesta” che ieri si è abbattuta su Patti, con 156 indagati nell’operazione ‘Fake’, è rimasta coinvolta anche la neo deputata nazionale del Pd, Maria Tindara Gullo. Anche il nome dell’esponente politico appena eletta alle Politiche dello scorso febbraio risulta infatti nel registro degli indagati. L’onorevole è figlia dell’ex vice-sindaco Francesco (Cisco) Gullo, dagli inquirenti ritenuto la “mente” dell’associazione che – secondo l’accusa – avrebbe pilotato le elezioni amministrative del 2011 a Patti. Ma chi è Cisco Gullo? Gullo è una punta di diamante della politica pattese, uno che ha deciso le sorti del palazzo sino alle ultime elezioni, quelle del 2011, appunto. Tornata elettorale che vide candidato a sindaco (ma non fu eletto) anche il cugino, Luigi Gullo, anch’egli indagato nella operazione Fake.

Maria Tindara Gullo, nata a Patti nel febbraio 1964, ha ottenuto oltre 11mila voti alle primarie per la scelta dei parlamentari del Pd, tenutesi il 30 dicembre a Messina, risultando la donna più votata in tutta la Sicilia.

fonte originale articolo:live sicilia

Annunci

, , , , ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...