Discarica Mazzarrà. Sindaco Furnari contro l’impianto di percolato

Il Sindaco di Furnari si è opposto al progetto di completamento di un impianto di percolato presentato dalla Tirreno-Ambiente S.p.A.

Nonostante il Tar abbia confermato l’illegittimità della realizzazione di un impianto di percolato distante soli 300 metri dall’abitato, la Tirreno Ambiente prosegue nel suo intento. Il Sindaco di Furnari, Mario Foti, intende intraprendere la sua battaglia per salvaguardare la salute dei suoi concittadini ed ha scritto a tutti gli enti preposti ed alle istituzioni locali, regionali e nazionali.

Questa opposizione è stata inviata anche alle competenti Procure della Repubblica di Messina, Palermo e Barcellona P.G., per valutare se nella vicenda che riguarda la gestione del percolato della discarica di Mazzarrà San’Andrea e, più in generale, nell’intera vicenda che riguarda le gestione dei rifiuti e nelle relative autorizzazioni, siano stati posti in essere eventuali omissioni, reati ambientali ai danni dell’ecosistema idrico, fluviale e marino e delle popolazioni che vivono in detto territorio, con particolare riferimento alla comunità furnarese

Il Sindaco di Furnari ha inoltre evidenziato la gravità della situazione ed il pericolo alla salute della propria cittadinanza, stante che la discarica in questione produce un ingente quantitativo di percolato sul cui regolare smaltimento sussistono molti dubbi. In particolare, questo pericolo sarebbe costituito dalla presenza della discarica in questione in una riserva idrica protetta, nella quale a circa trecento metri insistono i pozzi di contrada Lacco, utilizzati dal Comune di Furnari per il consumo umano.

Il Primo cittadino del Comune tirrenico richiama ancora l’attenzione delle Istituzioni sulla discarica di Mazzarrà Sant’Andrea, che è stata ed è un crogiuolo di interessi illegali e criminali che hanno devastato, inquinato e condizionato il territorio, le Istituzioni anche locali, ed il tessuto sociale della popolazione residente.

fonte articolo:Infomessina.it

Annunci

, ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...