Cefalù «Vecchi vaneddi» di Francesco Barone

Cefalù «Vecchi vaneddi» di Francesco Barone varieStraticchi e vaniddicchi

‘nu basulatu tra lu mercatu

Acedi e picciridi

Un quadru e un bagghiolu di chidi antichi…

‘na radiu comu i vecchi tempi

E lu suli chi si senti…

Passii e ti rilassi

E fai autri quattru passi

Ti vardi ‘ntornu e un vhicchittu si n’adduna

“ti pirdisti picciuttedu?”

“no, mi piaciunu sti strati”

“sta terra ‘nciuriata t’appassiuna?

…ah bella giuvinezza, mi ricordu i mia di furriuna…

Goditi sta caminata mi nun veni a guerra

e nun ti scurdari mai di la to’ terra”

Cefalù 6/5/2012

Francesco Barone

 Ps: Grazie a Carlo Spanò per lo schizzo spontaneo fatto alla prima lettura.
Segnala le tue poesie le pubblicheremo con molto piacere.
Annunci

, , ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...