BARCELLONA VINCE IL DERBY

Sonora vittoria per la Sigma Barcellona sull’Upea Capo d’Orlando (90-77)BARCELLONA VINCE IL DERBY bonina

La gara ha un ritmo elevatissimo sin dall’inizio, si lotta ad ogni possesso e i dieci in campo sono galvanizzati dalla splendida cornice di pubblico offerta dal PalAlberti. L’Upea corre e trova canestri dall’arco con continuità in avvio anche dai lunghi (Otis 2/3 da 3 nel primo quarto), ma la Sigma non ci sta. Troy Bell sguscia via in mezzo alle maglie orlandine e appoggia al vetro, nell’azione successiva piazza la bomba. Non è ancora contento però, intercetta nell’area colorata avversaria e lancia Sanders dall’altra parte del campo. L’americano passaportato passa al volo a Green che serve l’assist per Mocavero. Mai idea fu migliore: canestro, fallo e libero supplementare realizzato (17-19). La prima frazione di gioco si chiude in equilibrio, in vantaggio l’Upea per 21-22. Inizia il secondo quarto e Barcellona cambia marcia. I giallorossi mettono a segno un break di +9 che li porta sul 32-24 dopo soli quattro minuti. Capo d’Orlando annaspa e perde palloni su palloni in attacco, merito anche dell’ottima difesa schierata da coach Perdichizzi. Sale in cattedra il capitano dei siciliani Ryan Bucci, le sue uscite dal blocco e i suoi piazzati sono mortiferi e il PalAlberti in questo frangente è tutto per lui. Barcellona, così, arriva sul più 12 dopo 6 minuti di gioco (39-27). Ancora due triple, di Sanders e di Bucci, e un canestro da sotto di Mocavero (servito magistralmente da Eliantonio) fissano il punteggio finale del secondo quarto sul 48-34 per la Sigma.

Nel terzo periodo di gioco torna sul parquet Craig Callahan e si vede. L’ex Brindisi realizza dalla lunga e da fisicità all’attacco giallorosso. Per gli ospiti s’intravede Battle che cerca di spronare i suoi compagni a suon di triple e grandi giocate. A tre dall’ultima pausa il punteggio è 61-48 per la Sigma. Va via la luce per un paio di minuti, nell’attesa della ripresa è il pubblico a dare spettacolo con cori e simpatici sfottò. Anche questo è Sigma-Upea. Otis George realizza due jump dalla media e si va all’ultima pausa sul 65-54.

Nell’ultimo quarto Barcellona legittima il vantaggio e chiude di fatto la gara. Eliantonio punisce ancora con il pezzo forte del suo repertorio: il tiro da tre. Anche Bell e Green prendono parte al festival del tiro dalla lunga distanza. E quando Coach Pozzecco si fa fischiare un fallo tecnico perché nega la palla agli uomini in tenuta arancio-nera, la partita è ampiamente in ghiaccio (85-68 a due minuti circa dalla fine). Finisce 90-77 per la Sigma Basket Barcellona che sale sulla vetta della classifica della Legadue.

Fonte: Basket Barcellona

Autore: Sebastiano Ilardi

Annunci

, , , ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...