LAVORO Prorogati gli incentivi per l’apprendistato

Prorogati a tutto il 2013 gli incentivi relativi all’Avviso Pubblico apprendistatoAMVArivolto alle imprese per la richiesta di contributi finalizzati all’inserimento occupazionale con contratto di apprendista” gestiti – in qualità di soggetto attuatore – da Italia Lavoro.

L’Avviso è rivolto alle imprese che assumono ed impiegano apprendisti nelle seguemti regioni:

  1. Convergenza:
    Campania, Puglia, Calabria e Sicilia
  2. Competitività:
    Lombardia Liguria Piemonte Provincia Autonoma Bolzano Provincia Autonoma Trento Veneto Friuli-Venezia-Giulia Emilia Romagna Toscana Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Sardegna.

L’intervento finanzia le seguenti assunzioni:

A) Contratti di apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale
Possono essere assunti con contratto di apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, in tutti i settori di attività, anche per l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, i soggetti che hanno compiuto quindici anni e fino al compimento del venticinquesimo anno di età. La durata del contratto è determinata in considerazione della qualifica o del diploma da conseguire e non può in ogni caso essere superiore, per la sua componente formativa, a tre anni ovvero quattro nel caso di diploma quadriennale regionale.
B) Contratti di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere
Possono essere assunti in tutti i settori di attività, con contratto di apprendistato professionalizzante o di mestiere per il conseguimento di una qualifica professionale a fini contrattuali i soggetti di età compresa tra i diciotto anni e fino al compimento del ventinovesimo anno di età. Per i soggetti in possesso di una qualifica professionale, conseguita ai sensi del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226, il contratto di apprendistato professionalizzante o di mestiere può essere stipulato a partire dal diciassettesimo anno di età.

I datori di lavoro, al momento, della presentazione della richiesta di ammissione al bando devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) non aver cessato o sospeso la propria attività;
b) essere in regola con l’applicazione del CCNL di riferimento;
c) essere in regola con la normativa in materia di sicurezza del lavoro;
d) essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;
e) essere in regola con il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi;
f) non aver riportato condanne che comportino l’interdizione anche temporanea dai pubblici uffici;
g) non trovarsi sottoposti a procedure per fallimento o concordato preventivo;
h) essere in regola con quanto previsto dalle normative regionali rispetto a tipologie contrattuali e obblighi formativi previsti dal contratto di apprendistato;
i) non trovarsi in una delle condizioni di “difficoltà” previste dagli Orientamenti Comunitari per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà,
j) non essere incorsi, negli ultimi dieci anni, in irregolarità definitivamente accertate dalle autorità competenti, nella gestione di interventi che abbiano beneficiato di finanziamenti pubblici.

Possono essere assunti, viceversa, i lavoratori in possesso dei seguenti requisiti:

  • possedere il requisito di lavoratori svantaggiati come definito dal Reg. (CE) n. 800/20082, fermo restando il rispetto dei vincoli di età previsti dalla normativa relativa all’apprendistato;
  • non aver avuto rapporti di lavoro dipendente o assimilato negli ultimi 12 mesi con il soggetto beneficiario la cui cessazione sia stata determinata da cause diverse dalla scadenza naturale dei contratti. Resta salva la condizione di interruzione del rapporto di lavoro intervenuta per fine fase lavorativa.

Alle imprese beneficiarie saranno assegnate le seguenti agevolazioni:

  • Tipologia A) = € 5.500 per ogni soggetto assunto con contratto di apprendistato per la qualifica professionale a tempo pieno;
  • Tipologia B) = € 4.700 per ogni soggetto assunto con contratto di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere a tempo pieno.

Sono ammissibili a contributo esclusivamente i contratti di apprendistato sottoscritti a partire dal 30 novembre 2011.

Le domande di contributo devono essere presentate, a partire dal 30 novembre 2011 ed entro e non oltre il 31 dicembre 2013, accedendo al seguente indirizzo web: http://amva.italialavoro.it.

fonte articolo:telematica italia

Annunci

, , , , ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...