Terme Vigliatore. Tunisino ucciso a coltellate in pieno centro

L’uomo è stato ucciso al culmine di una lite tra connazionali. I Carabinieri hanno fermato il presunto omicida e trasferito a Gazzi.

Un tunisino di 41 anni è stato ucciso ieri sera, dopo un colluttazione, con un colpo di coltello al torace. L’episodio si è verificato nella centrale via Costantino a Terme Vigliatore. Sull’episodio indagano i Carabinieri della locale Stazione i quali, dopo pochissime ore, hanno fermato un 32enne tunisino, Arafet Ben Hamza, gravemente indiziato dell’omicidio del suo connazionale.

 

Stamane, i Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, in collaborazione con i militari della Stazione Carabinieri di Terme Vigliatore, a conclusione di una intensa ed immediata attività investigativa, hanno proceduto, su disposizione del Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, Francesco Massara al fermo del cittadino tunisino.

 

L’uomo è ritenuto gravemente indiziato dell’omicidio del 42enne Mohamed Said, avvenuto intorno alle 22 di ieri. L’intervento dei militari della Stazione Carabinieri di Terme Vigliatore e dei colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto è scattato, nella serata di ieri sera, quando è giunta sull’utenza del 112 la notizia di una lite scoppiata tra alcuni cittadini extracomunitari in una via del centro a Terme Vigliatore.

 

Le “Gazzelle” sono arrivate in via O. Costantino, dove hanno rinvenuto cadavere un cittadino straniero. Nel corso del sopralluogo effettuato dai Carabinieri, alla presenza del Sostituto Procuratore della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, Francesco Massara, è emerso che la vittima era stata attinta mortalmente al torace con un coltello, provocando una profonda ferita. Poco distante dal luogo dell’omicidio, i militari dell’Arma hanno rinvenuto un grosso coltello, che è stato sottoposto a sequestro. In una via poco distante, è stato rintracciato l’altro cittadino tunisino coinvolto nella lite, già noto alle Forze dell’Ordine, il quale è apparso dolorante ed in evidente stato di alterazione psicofisica. Dall’immediato sviluppo delle indagini dei Carabinieri è emerso che, poco prima delle 22.00 di ieri, i due cittadini extracomunitari avevano avuto, prima un diverbio all’interno di un esercizio pubblico, in pieno centro a Terme Vigliatore, subito dopo, una volta all’esterno, i due avrebbero avuto una violenta colluttazione nel corso della quale Arafet Ben Hamza, armato di un coltello, avrebbe colpito al torace il proprio connazionale 41enne causandone la morte.

 

Pertanto, alla luce dei gravi e concordanti indizi di colpevolezza raccolti a carico del 32enne, dai Carabinieri di Terme Vigliatore supportati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, il Sostituto Procuratore della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto Francesco Massara, ha emesso il provvedimento di fermo con la grave accusa di omicidio e trasferito il tunisino presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi.

fonte articolo:http://www.infomessina.it/index.php?option=com_content&view=article&id=33699:terme-vigliatore-tunisino-ucciso-a-coltellate-in-pieno-centro&catid=40:news&Itemid=2

Annunci

, , , ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...