I NOMI – OPERAZIONE GOTHA VII, IN 8 A GIUDIZIO. IN 30 SCELGONO IL RITO ABBREVIATO, 5 IL PATTEGGIAMENTO

Postato il Aggiornato il

Ormai è assodato che Cosa nostra barcellonese quando si trova davanti ad un giudice sceglie il rito abbreviato, perché ambisce allo “sconto” di pena e vuole chiudere in fretta le sue pendenze.

Anche ieri infatti per l’operazione “Gotha VII” su 43 imputati ben 30 hanno optato per il rito alternativo, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola. Ed è ormai divenuta una costante dell’intera inchiesta sin dalle prime puntate giudiziarie.

L’udienza preliminare davanti al gup Salvatore Mastroeni, all’aula bunker del carcere di Gazzi, è andata avanti parecchie ore, per finire solo nel tardo pomeriggio.

Ad aver scelto il rito ordinario sono stati Francesca Cannuli, Carmelo Giambò, Filippo Milone, Santino Napoli, Salvatore Piccolo, Giovanni Rao, Francesco Salamone, Carmen Valenti (per Milone il suo difensore aveva richiesto che fosse dichiarato “incapace” di stare in giudizio, ma l’istanza è stata rigettata). Su richiesta della Procura sono stati tutti rinviati a giudizio davanti al tribunale di Barcellona, la data fissata per l’inizio del processo è il 18 febbraio del 2019. Tra loro spiccano i nomi dei due politici, ovvero l’ex vice presidente del consiglio comunale di Milazzo, Santino Napoli, che prima della “Gotha VII” non era stato addirittura mai coinvolto in inchieste di questa portata, e l’ex consigliere comunale di Terme Vigliatore Francesco “Carmelo” Salamone.

I trenta giudizi abbreviati saranno invece trattati nel corso di ben quattro udienze, già fissate dal gup Mastroeni per il 4, 12, 19 e 25 febbraio. Sono coinvolti: Antonino Antonuccio, Antonino Bellinvia, Santino Benvenga, Tindaro Calabrese, Gianni Calderone, Domenico Chiofalo, Salvatore Chiofalo, Sebastiano Chiofalo, Alessandro Crisafulli, Antonino D’Amico, Antonino De Luca Cardillo, Francesco Foti, Mariano Foti, Fabrizio Garofalo, Massimo Giardina, Ottavio Imbesi, Giuseppe Antonio Impalà, Alessandro Maggio, Francesco Carmelo Messina, Agostino Milone, Carmela Milone, Domenico Giuseppe Molino, Massimiliano Munafò, Antonino Polito, Salvatore Santangelo, Carmelo Tindaro Scordino, Sergio Spada, Antonio Giuseppe Treccarichi, Carmelo Salvatore Trifirò.

Infine ci sono da registrate cinque patteggiamenti della pena, che verranno decisi dal gup il 14 gennaio prossimo e coinvolgono Agostino Campisi, Antonino Merlino, Aurelio Micale, Angelo Porcino e Maurizio Trifirò.

https://www.stampalibera.it/2018/12/18/i-nomi-operazione-gotha-vii-in-8-a-giudizio-in-30-scelgono-il-rito-abbreviato-5-il-patteggiamento/

Annunci

Tutti i dettagli – Arrestato l’autore dell’incendio del ristorante “La Pineta” di Piraino (ME)

Postato il Aggiornato il

Nella mattinata odierna, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Patti, Dott. Eugenio Aliquò, su richiesta del sostituto procuratore, Dott. Alessandro Lia, della Procura della Repubblica di Patti, guidata dal Procuratore Capo Dott. Angelo Cavallo, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Patti hanno arrestato A.V., 42enne di Brolo, ritenuto responsabile dei reati di incendio aggravato, atti persecutori e violenza privata, poiché gravemente indiziato di essere l’autore dell’incendio che causò la distruzione del noto ristorante “La Pineta”, avvenuto a Piraino il 22 maggio 2018, nonché autore di una serie di condotte persecutorie ai danni dei proprietari del citato esercizio di ristorazione. Indagate a piede libero anche due ulteriori persone coinvolte in concorso con l’arrestato in condotte di “violenza privata”.

L’inchiesta fu avviata il 22 maggio scorso, a seguito dell’incendio del ristorante “La Pineta” di Piraino, locale che fu completamente bruciato dalle fiamme con danni per circa 100 mila euro, non coperti da assicurazione. Gli immediati accertamenti eseguiti dai Carabinieri della Compagnia di Patti fecero emergere sin da subito la natura dolosa dell’evento. Leggi il seguito di questo post »

Piraino: Case a 1 euro

Postato il

Piraino: Case a 1 Euro, una nuova strada per lo sviluppo del centro storico! 
Approvato martedì sera in Consiglio Comunale il regolamento per l’assegnazione agevolata di immobili ricadenti nel territorio comunale.
Un’importante misura tesa alla valorizzazione del centro storico pirainese, alla possibilità di intercettare investitori stranieri e a combattere lo spopolamento dei centri collinari, che darà la possibilità, a chi è interessato, di acquisire vecchie abitazioni a prezzi simbolici, per ristrutturale e riportarle agli splendori di un tempo.
Il Comune svolgerà un ruolo di intermediazione fra venditori ed acquirenti, cercando di pubblicizzare nel miglior modo possibile le abitazioni in vendita (oggetto del regolamento) e stimolare così la rinascita del centro storico.
Soddisfatta, per il risultato raggiunto, l’Amministrazione Comunale; per il Vicesindaco Carlo Amato l’approvazione del regolamento “rappresenta un altro fondamentale passo in avanti lungo il percorso finalizzato al recupero del centro storico e di tante abitazioni ridotte oggi a dei veri e propri ruderi, che segue altre iniziative già realizzate come la sottoscrizione, nelle scorse settimane, di un Protocollo d’intesa con l’Università di Messina per la valorizzazione storico – culturale di Piraino; ma questa iniziativa delle agevolazioni sulle vendite di immobili sarà inoltre, continua il Vicesindaco, un’opportunità di sviluppo turistico e lavorativo per il nostro Comune.”
Gli fa eco il Sindaco Maurizio Ruggeri che sottolinea “dobbiamo proseguire con una doppia strategia: da un lato riqualificare gli edifici fatiscenti cercando di attingere ai fondi europei, anche con i bandi oggi in essere, dall’altro attrarre flussi turistici e nuovi investitori con agevolazioni nelle compravendite previste dal regolamento e portando avanti in maniera decisa il progetto dell’albergo diffuso.”

Black Friday | Epilazione Laser | Bonus 50%

Postato il

Black Friday VenusBeauty & Hair
Su ogni seduta laser ricevi un bonus pari al 50% dell’importo speso.
( da spendere in trattamenti laser entro il 30/01/2019)
VenusBeauty & Hair 
Barcellona P.G. ☎️0909703680

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Postato il

l’Amministrazione invito per l’evento organizzato dall’Assessorato Pari Opportunità e dalla Sezione Fidapa di Barcellona Pozzo di Gotto in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.Cordiali saluti

Naso – Eleonora Bordonaro dà il via alla rassegna “Il Teatro siamo Noi”

Postato il

2018-11-21_185227Naso – Eleonora Bordonaro dà il via alla rassegna “Il Teatro siamo Noi” 2018/19 Il 24 novembre al Teatro Vittorio Alfieri del Comune di Naso prende il via la rassegna “Il Teatro siamo Noi” 2018/19 con il coordinamento artistico di Oriana Civile. La campagna abbonamenti per l’intera stagione è ancora attiva ed è possibile abbonarsi fino alle 13:00 del 23 novembre. Alle 21:30 di sabato 24 novembre l’antico Teatro del borgo prenderà vita con Eleonora Bordonaro e il suo spettacolo “Cuttuni e lamé – Trame streuse di una Canta Storie”. La Sicilia e le donne. L’ironia, la leggerezza, la spiritualità, la determinazione e la furbizia, in un racconto musicale che incrocia i cantastorie, la melodia e i suoni contemporanei. Il suono antico della lingua siciliana e del marranzano ci conduce, attraverso una selezione di brani originali e poesie popolari, a comporre il mosaico dell’universo femminile. Leggi il seguito di questo post »