Capo d’Orlando: Il caso-Ingemi, clamorosi sviluppi, processo iniziato e rinviato. Quattro le parti lese. Cifre, fatti e accuse

Clamorosa novità nell’ambito del caso di FABRIZIO INGEMI, l’ex funzionario messinese (foto in alto) della Banca Carige di Capo d’Orlando, che ha patteggiato la condanna a 5 anni per furto aggravato e truffa il 21 febbraio scorso. Ieri, davanti al giudice del tribunale di S.Agata Militello, è iniziato ed è stato rinviato, al 21 febbraio 2013, il processo contro due imputati di Capo d’Orlando, accusati di ricettazione, in un filone delle indagini condotte dalla polizia e coordinate dal sostituto procuratore di Patti ALESSANDRO LIA. Si tratta del commerciante e attuale assessore al Comune di Capo d’Orlando CARMELO PERRONE (foto in basso) e della moglie MARIA MARGHERITA MANGANO. Sono quattro le parti lese: uno zio dei due imputati, GIUSEPPE MANGANO, il noto imprenditore orlandino CARMELO GIUFFRE’, GREGORIO DAMIANO, figlio di un noto ristoratore di San Gregorio ed un correntista della Carige di Castell’Umberto, GIUSEPPE SEBASTIANO PRUITI. Ecco gli atti con cifre degli ammanchi registrati, per un totale di 294.000 euro, secondo l’atto di citazione a giudizio che ha anticipato l’avvio del dibattimento e la ricostruzione del caso dal suo inizio. Precisiamo che la notizia oggi è riportata anche su un quotidiano e su un settimanale…

About these ads

, , ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...