Basket LegaDue, Coppa Italia – Alla fine la spunta Barcellona

foto di Daniele Collova'di Vito Carella – Bellissima partita, bella davvero, un festival della tripla e della schiacciata. Chi è stato stasera al PalaFantozzi per il primo match di Coppa Italia tra Upea e Sigma, non potrà far altro che darne conferma. Estrema correttezza in campo e in tribuna, tanto che le tifoserie inspiegabilmente separate da un inutile nastro di nylon, non solo l’hanno reso del tutto superfluo, anzi, hanno dato vita a una continua rotazione di slogan degna di una finale scudetto. Un PalaFantozzi così non si vedeva da tempo.
L’inizio del primo quarto è veemente per Barcellona, in campo con Cittadini – Bell – Callahan – Sanders – Green, 0-5 in un amen. I giallorossi non hanno neanche il tempo di poter esultare che i padroni di casa con Young – Battle – Passera – Benevelli – George,  piazzano subito il primo di una lunga serie di parziali. Il quarto terminerà col  punteggio di 34-22.
Il divario si stabilizza sui 10 punti di media, Orlandina sempre avanti e Barcellona in continua rimonta. Apparizione fugace per Palermo, la prima sostituzione in casa Upea, un paio di leggerezze prima di essere rispedito in panca da coach Bernardi, panca dalla quale non si alzerà più. Per Barcellona, da riportare la doppia espulsione del Presidente Bonina e del suo coach Perdichizzi.
Si va al riposo lungo con l’Upea che conduce  57-47.
Si ripresenta la bestia nera di Capo d’Orlando , il temuto e famigerato terzo periodo. Periodo decisamente brutto per i padroni di casa che dilapidano il vantaggio maturato e vanno addirittura sotto, anche se il tabellone, alla fine, grazie al consolidato duo Battle-Young, riporta home 74 visitor 72.
L’ultimo periodo, quello decisivo, Barcellona si ricorda che concorre al salto di categoria  e inizia a far valere la maggior esperienza, sapendo tener duro in quei momenti di caos cestistico che nemmeno la moviola saprebbe decifrare. Orlandina a corto di fiato e una situazione falli particolarmente critica per i lunghi, alla fine cede la gara di andata per 92 a 96. Domenica sera a Barcellona basteranno il fattore campo e i 4 punti di differenza canestri? Personalmente nutro seri dubbi.
Che vinca il migliore
Upea Capo d’Orlando: Passera 8, Young 31, George 8, Poletti 2, Benevelli 9, Battle 25, Pellegrino 4 , Rullo 8, Bontempo n.e., Vignali n.e., Palermo, Caronna n.e. Allenatore M.Bernardi
Sigma Barcellona: Cittadini 12, Bell 21, Green 20, Bucci 3, Callahan 9, Mocavero 8, Eliantonio 4, Giuri 4, Sanders 15, Sofia n.e., Coviello n.e. . Allenatore  G.Perdichizzi
Parziali: 34-22; 57-47; 74-72
Hai problemi con l’ADSL? Linkem! Facile, Veloce, Linkem. Belen è connessa…

Hai problemi con l’ADSL? Linkem! Facile, Veloce, Linkem. Belen è connessa…

Vito Carella

foto di Daniele Collova’

fonte articolo

http://www.scoutingcenter.net

About these ads

, , ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...