Guardia costiera, le operazioni di ferragosto

Ferragosto infuocato non solo dal punto di vista meteorologico ma anche dell’attività turistico-balneare e diportistica, che ha visto la presenza, nell’arcipelago Eoliano, di un elevatissimo numero di bagnanti e unità da diporto.
Altrettanto massiccio il dispositivo di sicurezza, vigilanza e controllo messo appunto dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, che ha visto impegnati, in particolare nei giorni 14, 15 e 16 agosto, un cospicuo numero di mezzi e di uomini tra cui due motovedette costiere (CP 823, CP 566), due battelli pneumatici veloci (G.C. A05 e G.C. A045) ed una Motovedetta d’altura (CP 289), proveniente da Reggio e ridislocata per l’occasione presso il Comando di Lipari; ai predetti mezzi navali si sono affiancati numerose pattuglie a terra, che hanno garantito la presenza costante di personale presso i principali approdi e sulle spiagge più frequentate dell’arcipelago.
L’attività di prevenzione e repressione, coordinata dal Comandante del Circomare – Tenente di Vascello Cosimo BONACCORSO, è stata prioritariamente finalizzata alla sicurezza della navigazione, alla salvaguardia della vita umana in mare, alla tutela dell’ambiente marino e, più in generale, a garantire il sicuro e ordinato svolgimento di tutte le attività ludico-ricreative sulle spiagge ed in mare.
Numerosi i comportamenti illeciti accertati che hanno portato alla contestazione di oltre 30 verbali amministrativi per un totale di circa 5.000,00 di euro di sanzioni ed una comunicazione di reato all’Autorità Giudiziaria.
Tra le principali e più ricorrenti infrazioni registrate vi sono: la pericolosissima navigazione sotto costa, gli ormeggi selvaggi all’interno della fascia di mare riservata alla balneazione o interdetta alla sosta per motivi di sicurezza, la pesca subacquea senza i necessari apparecchi di segnalazione, il mancato pagamento della c.d. “tassa di lusso” per le unità da diporto superiori a 10 metri di lunghezza, oltre agli ormai consueti parcheggi in porto in zone vietata, che rendono convulse, e spesso impediscono, lo svolgimento delle operazioni di imbarco/sbarco dalle navi e dagli aliscafi.
Sono state inoltre svolte dai militari del Circomare, anche numerose azioni di prevenzione, che hanno permesso di scongiurare il pericoloso proliferare dei falò sulle spiagge e l’imbarco, sulle unità navali che effettuano il servizio di locazione e noleggio, di persone in numero superiore ai limiti di sicurezza.
In tale contesto, sono stati effettuati anche numerosi interventi di soccorso in mare tra cui il salvataggio (in un’operazione congiunta con la Capitaneria di porto di Milazzo) di quattro persone naufragate durante una navigazione da Tindari a Vulcano, il recupero da parte dell’equipaggio SAR, la notte del 14 agosto, di undici persone rimaste in mezzo al mare, a causa di un’avaria al motore. Il giorno 15 agosto è stato effettuato il salvataggio di 6 persone (tra cui due bambini) che si trovavano a bordo di un’imbarcazione di 16 metri, in prossimità di “spiagge nere” dell’isola di Vulcano, che a causa di un urto con un corpo semi-sommerso, aveva cominciato ad imbarcare acqua e rischiava di affondare: tutti gli occupanti sono stati, quindi, immediatamente soccorsi e tratti in salvo in buono stato di salute, dalla Motovedetta CP 823.
Giorno 16, sono stati effettuati altri due interventi tra cui l’assistenza, nelle acque antistanti il porto di Lipari (località “Monterosa”), ad unità da diporto rimasta in mare senza propulsione a causa di un problema meccanico, e nella stessa giornata un’imbarcazione a motore di circa 10 metri e stata soccorsa al largo di Canneto da due unità della Guardia Costiera che si trovavano in zona, mentre imbarcava ingenti quantità di acqua dal giunto cardanico; a bordo dell’unità navale in difficoltà si trovava anche una donna in stato di gravidanza, che è stata prontamente soccorsa dagli uomini del Circomare e, dopo l’ormeggio, trasferita tramite 118 al nosocomio di Lipari.

f.to IL COMANDANTE
T.V. (CP) Cosimo BONACCORSO

http://www.lipari.biz

About these ads

, , , , ,

  1. Lascia un commento

.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...